Livorno

Origine geografica: Italia centrale, versante tirrenico (Toscana)

Attuale consistenza: Diffusa (Zanon e Sabbioni, 2001)

 

Notizie storiche

La Livorno, anche chiamata Livornese o Italiana, è una delle razze più diffusa al mondo.

Il nome attualmente impiegato deriva dalla città di Livorno, dal cui porto, tra il 1830 ed il 1855, alcuni gruppi di soggetti di tale razza partirono per nave alla volta degli Stati Uniti d’America, ove, per la loro rusticità, attitudine alla deposizione e bellezza, suscitarono l’interesse degli allevatori che operarono su questi selezione per caratteri morfologici e produttivi, riesportandoli poi in tutto il mondo. Le selezioni operate nei paesi esteri hanno portato a linee genetiche attualmente presenti che divergono notevolmente dal tipo primitivo autoctono, un tempo ampiamente diffuso ed apprezzato nelle aie del territorio italiano, specialmente toscano, le cui popolazioni avicole, secondo Alessandro Ghigi, erano le più curate di tutte le regioni del nostro paese.

A cavallo del 1930 i pregi della razza Livorno furono finalmente messi a frutto anche in Italia, quando il ministero dell’Agricoltura dispose l’invio di galli Livorno a livrea bianca in tutti gli allevamenti rurali d’Italia, allo scopo di migliorare la produzione di uova nelle “figlie” delle galline locali. Alla fine della seconda guerra mondiale le popolazioni di Livorno presenti nel nostro pese, che al tempo prendevano il nome di Italiana locale (A. Ghigi, Trattato di Avicoltura, 1968), si presentavano disomogenee per colorazione del piumaggio, ma abbastanza uniformi per statura, aspetto e per i loro caratteri produttivi peculiari, quali fecondità, precocità e spiccata attitudine alla produzione di uova a guscio bianco.

Con lo sviluppo dell’avicoltura industriale, nella seconda metà del novecento, questa razza locale ha subito gli effetti della competizione derivata dall’introduzione delle linee ibride commerciali, nonché un inquinamento genetico, che ne hanno determinato una notevole riduzione della purezza e presenza sul territorio. La sopravvivenza della razza è stata tuttavia garantita dal lavoro di alcuni istituti pubblici e dei numerosi allevatori amatoriali che tutt’ora la salvaguardano ed apprezzano.

Descrizione della razza                          

Pollo di tipologia mediterranea, snello, vivace e vigoroso, con portamento elegante ed armonioso nelle proporzioni, conferitogli dal ricco piumaggio e alla coda lunga e vistosa. Questa razza presenta spiccata rusticità ed è ben adattata alla vita in allevamento estensivo; se allevata con sistema industriale e con alte densità di allevamento, andrebbe incontro a stress e comportamenti anomali come la pica, il cannibalismo e il nervosismo.

La testa è di media grandezza e leggermente allungata, dotata di una cresta semplice, rossa, ben sviluppata e dritta con 5-6 denti. Questa è portata dritta nel maschio ed elegantemente piegata nella femmina dopo il secondo dente. I bargigli sono di media lunghezza, ovali e ben arrotondati e l’orecchione bianco.

Il collo, di media lunghezza con mantellina abbondante nei maschi, è posizionato su un tronco piuttosto snello, cilindrico e mediamente lungo. Il dorso, largo fra le spalle, va restringendosi verso la coda ed è quasi orizzontale nella femmina e discendente nel maschio. Il passaggio dorso/coda risulta armonioso e senza bruschi angoli. La coda grande, abbondantemente impiumata, è portata aperta e mediamente alta con un angolo, rispetto alla linea del dorso, di 55/60° nel gallo e 40/45° nella gallina. Le piccole e grandi falciformi sono abbondanti, ben sviluppate ed arrotondate.

Le gambe sono di media lunghezza, forti, nettamente distinte dal tronco, specialmente nel gallo; i tarsi gialli, come la pelle, piuttosto lunghi, fini e senza piume.

Sono presenti diverse varietà caratterizzate dalle seguenti livree: bianca, collo oro, collo argento, collo arancio, nera, blu e splash. Alle quali, da standard FIAV, si aggiungono le livree: barrata, fulva, collo oro bianco e bianco columbia nero.

Principali caratteristiche dei riproduttori adulti di razza Livorno

Peso gallo Peso gallina Peso uovo N. uova/anno Fertilità Schiusa/fertile
2,4-2,7Kg 1,7-2,1Kg Min.55g 190-220 90-95% 70-80%

This post is also available in: Inglese