Università degli studi del Molise

L’Università degli Studi del Molise è un’università statale italiana con sede a Campobasso.

L’ Ateneo mira a promuovere la formazione e la ricerca scientifica in risposta agli stimoli e alle indicazioni del sistema economico e culturale, consolidando un’offerta formativa innovativa, centrata su corsi di laurea strutturati sulle esigenze e le indicazioni del mondo produttivo. A ciò si aggiunge l’orientamento all’eccellenza e all’innovazione nella ricerca e nella formazione al fine di concorrere agli obiettivi indicati dall’Unione Europea per la costruzione di uno Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore.

La prima facoltà attivata fu quella di Agraria nell’anno accademico 1982-83, con il corso di laurea in Scienze delle Preparazioni Alimentari. Attualmente l’ateneo Molisano consta di sei dipartimenti: Dip. Agricoltura, Ambiente e Alimenti,  Dip. di Bioscienze e Territorio,  Dip. di Economia,  Dip. Giuridico,  Dip.di  Medicina e di Scienze Della Salute “Vincenzo Tiberio, Dip. di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione.

Il Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti (Dip. A.A.A.) nasce dall’esperienza e dalle competenze dei Dipartimenti di Scienze Animali, Vegetali e Ambientali (SAVA), di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari, Ambientali e Microbiologiche (STAAM), e della Facoltà di Agraria, istituita nell’anno accademico 1982-1983 con il Corso di Laurea in Scienze delle Preparazioni Alimentari, oggi Scienze e Tecnologie Alimentari, il primo attivato nel Centro Sud Italia.

Il Dip. AAA, promuove, coordina e partecipa ad attività di ricerca e di didattica con particolare riferimento ai settori scientifico-disciplinari delle classi di Laurea e Laurea Magistrale che affrontano tematiche relative alle scienze dei sistemi agrari, agro-ambientali e in particolare produzione, trasformazione, difesa, tecnologie, biotecnologie, ingegneria, gestione, sicurezza e sostenibilità.

La missione e gli obiettivi del Dipartimento si inseriscono nelle linee di indirizzo del Programma Quadro di ricerca e innovazione europeo “Horizon 2020″ che riguardano:

  1. sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile e bioeconomia;
  2. azioni per il clima, efficienza sotto il profilo delle risorse e materie prime.

Le attività di ricerca e l’innovazione nel settore agro-ambientale e alimentare prodotte dal Dipartimento sono trasferite a utilizzatori e stakeholders per contribuire a creare posti di lavoro, a migliorare la qualità della vita e a promuovere i beni pubblici per il territorio regionale molisano. extraregionale e non solo. Inoltre, gli investimenti in tali settori hanno la funzione di ampliare le opportunità economiche e sociali attraverso la individuazione di prodotti e servizi innovativi.

Il binomio ricerca-didattica, con la terza missione trasferimento/divulgazione, costituiscono un importante obiettivo del Dipartimento.

L’unione di ricerca e didattica assicurano qualificate competenze a tutti i livelli di formazione universitaria attivati dal Dipartimento (Corsi di Laurea, Corsi di Laurea Magistrale, Corsi di Dottorato di ricerca, Master). Nell’anno accademico 2014/15, afferiscono al Dipartimento i Corsi di Studio di primo e secondo livello di Scienze e Tecnologie Agrarie, Scienze e Tecnologie Alimentari, Scienze e Tecnologie Forestali e Ambientali e il Corso di Dottorato di ricerca: Tecnologie e biotecnologie agrarie articolato in tre curricula:

  1. Produzione e protezione sostenibile delle piante (Sustainable plant production and protection);
  2. Scienze, Tecnologie e Biotecnologie degli Alimenti (Food Science, Technology and Biotechnology);
  3. Benessere animale, biotecnologie e qualità delle produzioni zootecniche (Welfare, biotechnology and quality of animal production).

Il Dipartimento A.A.A. ha conseguito posizioni di eccellenza che ne fanno ormai un punto di riferimento nel panorama della formazione universitaria nel settore agroalimentare, forestale e zootecnico italiano. Relativamente al settore zootecnico, il gruppo di ricerca di zoocolture, gestito dalla prof.ssa Iaffaldano si occupa di tematiche legate alle specie avicunicole e ittiche con particolare riferimento alla crioconservazione del seme (strategie di conservazione ex situ) di queste specie con la conseguente creazione di criobanche, consentendo lo stoccaggio del materiale genetico maschile a lungo termine, importante per le popolazioni a rischio di estinzione e quindi la salvaguardia della loro biodiversità. Il laboratorio di Zoocolture dispone, oltre alle attrezzature di base, di strumentazione all’avanguardia per la valutazione delle caratteristiche quali- quantitative del seme, per il suo congelamento nonché per lo stoccaggio del seme crioconservato. Inoltre, il gruppo di Zoocolture si avvale di collaborazioni con aziende private per il mantenimento degli animali e le sperimentazioni in vivo.

Responsabile di progetto
Prof.ssa Iaffaldano Nicolaia
Dipartimento di Agricoltura, Ambiente e Alimenti
Via De Sanctis, 1 – 86100 Campobasso
e-mail: nicolaia@unimol.it

This post is also available in: Inglese